Living the Gin moment

Una ricerca continua

La passione per i distillati e la loro degustazione nasce spontanea ad uno degli ideatori di questo gin, Roberto Pordenon, che, dopo essere cresciuto lavorativamente nel mondo del food&beverage ed aver acquisito conoscenza ed esperienza nella degustazione di birre tramite corsi specifici, appassionandosi al mondo dei cocktails e della miscelazione, ha voluto approcciarsi con la stessa curiosità e voglia di approfondire anche al mondo del gin e dei distillati in genere.

L’idea GinGum nasce così dopo un allenamento di una disciplina marziale orientale. In quel momento, seduti al tavolo di un locale, un gruppo di amici realizza che gesti all’apparenza semplici come il bere un gin tonic, o il taglio con la spada, hanno affinità intense che li rendono apprezzabili, che derivano da dettagli, conoscenze e consapevolezza che si possono acquisire solo col tempo, la pratica e la disciplina.

Cosa vuol dire ’GinGum’

Il nome GinGum deriva dalla pronuncia della parola jingum, che significa “lama vera” in Coreano. Lama vera che viene data in uso ai praticanti della disciplina solo ed unicamente quando il loro percorso marziale permette di utilizzarla, perché per usarla bisogna aver coscienza, consapevolezza e conoscenza dei dettagli del gesto del taglio.

Così GinGum, con i suoi 42° gradi, le sue 10 botaniche (Ginepro, CannellaAngelica, Coriandolo, Pepe bianco, Pepe di Sichuan, Pompelmo, Rovo a foglia dolce, Sambuco e per finire The nero) e privo di aromi artificiali, può offrirci l’occasione di bere compiendo un gesto cosciente, responsabile e rispettoso. Il logo, che può ricordare un sigillo orientale, ha colori bianco e rosso, che sono i colori della città in cui tutto ciò è nato, Varese.

Un gin, molteplici sentori

ALLA VISTA

Chiaro, limpido e di buona consistenza, con leggera opacizzazione in fase di diluizione dovuta agli olii essenziali presenti naturalmente nel prodotto.

ALL’ OLFATTO

Freschi sentori iniziali di ginepro, sospinti da note erbacee lievemente pungenti che, con l’ossigenazione di qualche minuto, lasciano il passo ad aromi più morbidi, floreali e delicatamente fruttati figli dell’interazione aromatica delle 10 botaniche che lo compongono, regalando una fine complessità ed elegante moderata intensità.

 

AL GUSTO

Di impatto alcolico leggero se non quasi trascurabile ripropone le sensazioni olfattive anche al palato, presentando da prima i segni distintivi della botanica principale, in cui la fresca amaricata pungenza del ginepro serve ad accompagnare le seguenti note morbide, rotonde e floreali di sambuco, cannella e “rovo dolce” ed il fruttato reso disponibile dal the nero, e dove la sapidità ottenuta dalla distillazione di pepe bianco e pepe di Sichuan, con le caratteristiche delle altre botaniche, permettono di riequilibrare e lasciare pulito il palato. Sensazione retrolfattiva finemente articolata e di medio-lunga persistenza.

La forza del Gruppo

I mesi che hanno sancito lo sviluppo di GinGum hanno visto la partecipazione di numerose figure professionali e non, che hanno contribuito in modo attivo e fondamentale alla sua nascita. Per cui è doveroso riconoscere a Veronica, Paola, Chiara, Luca, Riccardo e Marcello il contributo dato per arrivare a far prendere vita ad un’idea e rendere reale la possibilità di condividerla.

PER INFORMAZIONI o PER ACQUISTARE IL NOSTRO PRODOTTO

Se vuoi informazioni sul nostro prodotto, CONTATTACI.
Compila il form sottostante.





    Accetto le condizioni sulla privacy